Indietro
1920x580

Fiori di Bach anche per i nostri amici animali!

Il dottor Edward Bach negli anni ’30 sperimentò su se stesso con ottimi risultati la miscellanea di essenze naturali ottenute da fiori e piante selvatiche al fine di esercitare un effetto benefico e riequilibrante sulla psiche umana. Da lì nacque una forma di floriterapia che sarebbe stata utilizzata con successo, i cosiddetti Fiori di Bach. 38 essenze naturali con cui affrontare traumi, difficoltà, paure, ansie.

L’azione dei fiori di Bach è capace di sbloccare la forza reattiva di un individuo e di innescare un cambiamento positivo. Perché non dovrebbe funzionare sugli animali? Sono molti, i veterinari che utilizzano questa terapia sui cani poiché non invasiva, non tossica, priva di effetti collaterali. La cura con i fiori di Bach permette di trattare emozioni e comportamenti in modo migliore rispetto agli umani poiché in questo caso non ci sono sovrastrutture culturali e ruoli sociali da bypassare.  Con i fior idi Bach possono essere trattati paura, aggressività, comportamenti in seguito a maltrattamenti, traumi legati al post operatorio, abbaio eccessivo, ecc…ecc… Una volta creata la miscela, basterà somministrarla direttamente in bocca, nel cibo o nella ciotola dell’acqua. A volte li si trova già pronti in boccette precostituite al fine di eliminare problemi semplici come aggressività e iperattività.

Eventi

Italiani, popolo di inventori

Ce n’è per tutti i gusti (e le necessità)!