Indietro
1920x580

Guizzi di colore nella moda maschile

Un po’ di Scozia, di romanticismo e di visione creativa grazie a Massimo Piombo

Massimo Piombo è uno dei creativi più appassionanti dell’abbigliamento maschile. Noto a pochi, a chi conosce davvero la moda e la esplora. Ligure, viene folgorato sulla via della materia prima e del colore dopo un viaggio in Scozia, dopo studi di architettura. Al ritorno dal suo viaggio in Scozia, poco più che diciottenne, Piombo affitta un enorme hangar all’interno del quale ragazze e ragazzi iniziano a immaginare insieme a lui il progetto Piombo. Intanto, le sue meravigliose giacche materiche, i suoi cappotti visionari, vestono gli americani che contano, Massimo corre fra l’Italia e New York, dove Barneys lo chiama per dare forma alle mitiche vetrine del department store. Alla sua attività principale, Massimo unisce una passione per la scrittura e pubblica piccoli libri “cult”, tra cui “Tagli di Piombo”, scritto a sei mani con Barbara Alberti e Vittorio Sgarbi, e la serie “Dettagli di Piombo” esempi di marketing illuminato. E poi libri fotografici, piccoli film ispirazionali, mostre di fotografia, sempre a metà tra l’utile e il dilettevole.

Nel 2017 l’incontro con OVS gli permette finalmente di vestire quelli che contano davvero: più o meno tutti. E in effetti la sua capacità di smontare i luoghi comuni del vestire maschile è sempre intatta. Lunghe sciarpe di lana in assonanza con le maglie, capospalla creativi, il calore di una visione della moda che associa da sempre romanticismo e cultura.

ovs

Eventi

La prima colazione ideale?

Quella che permette di acquisire energia e rafforzare il sistema immunitario