1920x580

Airtouch o Teasylight?

Quale tipo di schiaritura vuoi?

Le tecniche dei nostri amici parrucchieri evolvono costantemente. E se ieri si parlava di balayages e di colpi di sole, oggi si discute di Airtouch. Si tratta di una tecnica di colorazione della chioma ultra moderna che permette di creare un colore sfumato con un effetto super naturale. In pratica, non si nota più la classica nuance schiarita dal parrucchiere, ma si usano le naturali transazioni delle radici scure per portarle a lunghezze più chiare, senza stacchi netti.

A inventare questa tecnica è stato il colorista russo Vladimir Sarbashev.  Come si realizza? Le ciocche da schiarire seguono un orientamento diagonale, che crea un effetto più naturale e voluminoso, ma la vera differenza è data dalla tecnica con cui si applica il prodotto decolorante.

Le ciocche vengono suddivise e sezionate attraverso un getto d’aria fredda, da cui prende il nome airtouch. Con l’aria del phon i capelli più fragili e quelli rovinati  vengono separati naturalmente da quelli più forti e lunghi.  Una volta avvenuta la separazione la ciocca rimasta viene avvolta nella stagnola e viene applicato il prodotto schiarente.

In alternativa, c’è il Teasylight, un effetto di schiaritura dove il passaggio tra il colore naturale e la parte schiarita è molto morbido e sfumato, non ci sono stacchi netti né ricrescite fastidiose alla vista. È una tecnica che va a ricreare l’effetto del balayage a mano libera con l’aggiunta di cartine in alluminio che permettono di realizzare schiariture maggiori (biondi chiarissimi/silver).

Il salone Peluqueria ci mostra la differenza fra queste tecniche e il classico dégradé: quale preferite?

peluqueria

Eventi

A fianco delle donne

Non solo creando vestiti meravigliosi